Il crowdfunding sociale e il progetto “Survivor Sisters”

7992322-3x2-940x627

Il crowdfunding sociale che guarda ai meno fortunati è sempre più diffuso. Oggi vi raccontiamo la storia di una bellissima campagna, a sostegno di due sorelle abusate dai genitori per circa 15 anni. Il padre è stato condannato a 48 anni di carcere e alla madre è stata data una condanna a 16 anni.

L’avvocato Helen Walsh, che conosce personalmente le vittime, è la promotrice di questo progetto. “Ho fatto quello che potevo e in moltissimi hanno riconosciuto l’importanza di sostenere questa campagna”, ha detto la professoressa Walsh.“Il crowdfunding è stato per me un modo di creare una comunità intorno a questo fatto drammatico”.

“Tutti noi abbiamo avuto la sensazione che avremmo potuto fare di più per evitarlo,” ha detto. “Molte persone in contatto con me vogliono sostenere ora questo progetto perché non sono riuscite a riconoscere che cosa stava accadendo in quel momento. Questa è un’opportunità per  mostrare il loro sostegno.”

La campagna si è resa necessaria in quanto i genitori hanno venduto la casa di famiglia per finanziare la loro difesa legale e non è quindi possibile chiedere direttamente a loro un risarcimento.

L’obiettivo di raccolta è stato fissato a 50.000 sterline che serviranno per la salute e l’istruzione delle due ragazze che, purtroppo, hanno problemi di salute piuttosto complessi.

La Russia si prepara alle “Guerre Stellari? Per ora solo in crowdfunding!

Un gruppo di ingegneri russi ha raccolto circa 1 milione di rubli (15.000 euro) per costruire e lanciare un satellite con cui sperano di dimostrare (o smentire) l’allunaggio degli Stati Uniti effettuato nel 1969.
L’idea è quella di progettare un piccolo satellite dotato di una fotocamera ad alta risoluzione e di fotografare i siti visitati dalle missioni Apoll. Il piano è quello di chiedere “un passaggio” su un razzo russo, indiano o cinese nei prossimi 10 anni.

Questo progetto è stato avviato dal blogger e ingegnere Vitaly Egorov e promosso nella piattaforma di crowdfunding Boomstarter. Secondo The Moscow Times, Egorov lavora a Dauria Aerospace, una società privata di esplorazione dello spazio.
Dopo aver progettato il satellite, il gruppo spera di presentare la proposta nella primavera 2016 e iniziare a cercare nuovi investimenti per finanziare la missione.

Nel frattempo più di 500 persone hanno donato soldi per il progetto

Egorov ha dichiarato: “I teorici della cospirazione hanno a lungo sostenuto che la NASA ha falsificato gli sbarchi lunari. Un portavoce della Commissione Investigativa russa, Vladimir Markin, ha recentemente chiesto un’indagine sulla scomparsa della pellicola del primo sbarco sulla Luna del luglio 1969 e la supposta sparizione di rocce lunari che gli astronauti hanno portato indietro.”

Ricordiamo che la NASA ha recentemente rilasciato più di 8.000 fotografie delle missioni lunari sulla sua pagina di Flickr.

Un crowdfunding per aiutare le vittime degli incendi in California

Un gruppo di organizzazioni che lotta contro i cambiamenti climatici ha fatto partire una campagna di crowdfunding per aiutare i californiani colpiti dagli incendi e dalla siccità.

US-FIRES

Il Relief Fund, che hanno lanciato alla fine del mese scorso, chiede alle persone un aiuto per fornire sollievo alle comunità colpite dalla mancanza di precipitazioni degli ultimi tre anni.
“Le famiglie della California stanno già sentendo gli effetti del cambiamento climatico”, ha detto Tom Steyer, responsabile del progetto ” Il Relief Fund fornirà assistenza per le comunità in prima linea nella crisi climatica. Le loro lotte ci ricordano la nostra responsabilità morale di proteggere le nostre comunità.”

Gli incendi si sommano ad una situazione già critica: due dei più grandi e distruttivi incendi della stagione hanno bruciato rispettivamente 67.000 acri nelle contee di Sonoma e più di 71.000 acri nelle contee di Amador e Calaveras.

Il fondo di soccorso sta sostenendo due organizzazioni nella Central Valley della California, dove i rubinetti sono ormai a secco in alcune comunità., istallando serbatoi d’acqua temporanei e aiutando le persone collegando i luoghi più isolati a riserve idriche comunali.

Recenti studi hanno collegato la siccità all’aumento delle temperature. Un rapporto pubblicato a marzo 2015 ha rilevato che il riscaldamento globale ha peggiorato gli effetti della siccità della California accelerando la perdita di umidità nel suolo. Nel mese scorso un altro studio ha provato che il cambiamento climatico ha creato le condizioni che hanno aumentato il rischio di grave siccità.

Un luogo sicuro per i senzatetto grazie al crowdfunding

Dopo aver vinto la sesta edizione del concorso “Nuovo Spazio per Nuove Visioni”, James Furzer, della Spatial Design Architects, ha iniziato una campagna di crowdfunding su Indiegogo per il suo progetto “Case per i senzatetto”.

External_01

Il progetto propone una serie di moduli che si attaccano agli edifici esistenti, fornendo uno spazio sicuro per una notte di riposo per i senzatetto. James Furzer spera di cambiare il modo in cui le persone vedono i senzatetto che, nella sua Londra, sono oltre 750 ogni notte.

Street_Scene

L’obiettivo della campagna è 15.000 sterline, necessari per la costruzione di un prototipo. Una serie di premi, tra cui cartoline in edizione limitata e stampe sono a disposizione di coloro che donano.

Internal_01

Riconoscendo che lui non può risolvere i problemi dei senza fissa dimora, l’obiettivo di Furzer è semplicemente quello di affrontare i suoi effetti immediati e generare una consapevolezza pubblica più positiva. Questa è, inoltre, un’ottima idea per tutti coloro che vorrebbero donare qualcosa ai sensatetto ma temono che il loro denaro non venga utilizzato per aiutarli direttamente.

La raccolta fondi che aiuta i greci ad uscire dalla crisi

Mentre molti di noi sono impegnati a guardare, sconcertati, come l’Europa ha abbandonato e ancora abbandona il popolo greco, alcuni hanno deciso di prendere la situazione in mano e fare qualcosa di concreto.

Interdemos (in greco “tra la gente”), un gruppo di sette intellettuali francesi chiede donazioni online attraverso la piattaforma di crowdfunding francese KissKissBankBank permettendo a tutti di finanziare progetti creativi e innovativi. Seguendo l’esempio della storica della Rivoluzione Francese Sophie Wahnich, il gruppo di sette accademici, registi e artisti, stanno invitando le persone a rompere il loro salvadanaio e finanziare la campagna.

Non sono del tutto pazzi! L’obiettivo non è di rimborsare la totalità del debito greco (320 miliardi di euro), ma di raccogliere € 300.000 entro il 6 aprile. La loro missione non è solo destinata ad avere un significato politico, ma ha conseguenze umanitarie tangibili: le offerte raccolte andranno all’iniziativa greca Solidarity4All, che mira a fornire l’accesso al cibo, istruzione e assistenza sanitaria ai i più bisognosi.
crisi-greca_620x410
“Il popolo greco ha votato e ha chiesto un altro tipo di vita”, ricorda Sophie Wahnich, criticando la decisione dell’Unione Europea di lasciare i greci a se stessi. Un altro membro del gruppo, la scrittrice Marie Cosnay, dice che il crowdfunding può anche essere una forma di azione politica. “Stiamo facendo questo per noi, non solo per loro. Dare i nostri soldi ai greci è anche un modo di rifiutare le politiche autoritarie della Banca Centrale Europea e offrire una soluzione alternativa a coloro che soffrono tali politiche.” E poiché manifestare non è sufficiente, “la raccolta fondi è una soluzione di sinistra” aggiunge Cosnay.

Al momento in cui scriviamo, la campagna di crowdfunding “De peuple à peuple” (“Dal popolo al popolo”) ha raccolto più di 110.000 euro.

Un crowdfunding per seguire la ragazza in vacanza da sola non è romantico!

Quando parliamo di crowdfunding c’è pure qualcosa che non ci piace. Utilizzando la piattaforma GoFundME, Azel Prather Jr. ha raccolto con successo abbastanza soldi per un biglietto aereo per Miami in modo da poter raggiungere la sua ragazza mentre era in vacanza con le sue amiche.

Questo è esattamente il tipo di cosa che ci è stato perversamente insegnato come “romantico” da innumerevoli film di Hollywood. “Tutti pazzi per Mary” ne è un esempio: il protagonista maschile assume un investigatore privato per rintracciare la donna che ha voluto per tredici anni. Rifiutando di lasciare andare in vacanza da sola la sua ragazza, Azel Prather Jr. è stato ampiamente apostrofato come romantico, eccentrico e commovente anche se a noi appare solo come possessivo.

azel-ball-800E’ sicuramente possibile che tutta questa storia sia solo uno stratagemma per cercare di pagare la sua vacanza, e che la sua ragazza l’abbia appoggiato. Speriamo davvero che sia questo il caso. Ma ciò non cambia il fatto che la possessività nelle relazioni romantiche è accettata e incoraggiata e molte persone sono addirittura disposte a fare donazioni per consentire ad un uomo geloso di non lasciare sola la sua ragazza.

Un gioco da tavolo in crowdfunding per educare alla storia

Robert Batchelor, professore di storia della Georgia Southern University, stava facendo una ricerca quando si è imbattuto in un riferimento ad un’antica mappa commerciale cinese risalente al diciassettesimo secolo. La scoperta ha guadagnato molta attenzione, soprattutto tra storici e geografi, che hanno datato la mappa come la più antica mai riotrovata. Purtroppo non indicava un tesoro sepolto nell’oceano indiano ma l’idea che ha avuto è sicuramente stata preziosa e stimolante.

“Questa mappa riscrive la storia, ci racconta una storia della globalizzazione molto diversa da quella che avevamo conosciuto”, ha detto Gilbert, un altro professore coinvolto nella scoperta. “Circa un anno dopo il ritrovamento, ho pensato di fare un gioco intorno ad essa.” Gilbert e Robert hanno, quindi, iniziato a progettare il gioco, individuando 24 porti sulla mappa da utilizzare come percorsi strategici nel gioco. Fujian Trader

“Nel gioco, i giocatori assumono il ruolo di famiglie cinesi che commerciano per ottenere il miglior tasso di cambio, al fine di acquistare più porti”, ha detto Gilbert. I giocatori devono fare questo prima dell’invasione Manchu del 1644, rappresentata da un drago, ponendo fine al gioco e segnando la fine della dinastia Ming.

I due creatori stanno attualmente cercando di raccogliere 40.000 dollari su Kickstarter per produrre una prima stampa del gioco, ma hanno speranze di ottenere il gioco ad un pubblico più ampio, compresi gli educatori e storici. Finora hanno sollevato circa il 50% del loro obiettivo.
Oltre ad essere divertente da giocare, il gioco mostra il ruolo significativo che l’Asia orientale ha giocato nella globalizzazione.

Quello che questo gioco ti permette di fare è leggere una mappa del XVII secolo che approfondisce, grazie alle meccaniche, le controversie politiche dell’epoca.
Giocando si impara la geografia geografia e si ottiene un senso del luogo che permette di capire eventi globali in modo più approfondito.

Cinque progetti di crowdfunding civico da imitare

Si può ormai trovare qualsiasi cosa sui siti di crowdfunding. Le banche non stanno distribuendo soldi come nei bei giorni del mondo pre-recessione (ricordate quei tempi?), così le persone si sono rivolte a siti web di crowdfunding per trasformare i propri sogni in realtà. Che si tratti di una penna che scrive in 3D o solo un insalata di patate (leggete qui per scoprire i 5 progetti più pazzi di sempre), non c’è rimasto molto là fuori che non viene finanziato in crowdfunding. Ci sono anche spazi artistici di tutto il mondo che si affidano al pubblico per essere finanziati e che senza il crowdfunding avrebbe dovuto chiudere i battenti per sempre. Ecco qua cinque dei più bei progetti di recupero di spazi urbani che hanno vinto la loro battaglia.

Chiesa di St. Luke

1. Tutti hanno bisogno d’amore… e di soldi. Bombardata durante la seconda guerra mondiale e ancora in piedi, ci si potrebbe aspettare che la Chiesa di St. Luke di Liverpool sia indistruttibile. Il luogo ha tenuto numerose mostre ed eventi nel corso degli anni, ma l’anno scorso erano necessari dei lavori straordinari per mantenerla in sicurezza. Il progetto è riuscito e i cittadini sono riusciti a raccogliere circa 20.000 sterline.

Mammal Gallery

2. Una galleria nel centro di Atlanta (Mammal Gallery) che esponeva opere di artisti indipendenti era prossima alla chiusura a causa di pavimenti ormai marci, un tetto da rifare e alcuni adeguamenti di sicurezza rimandati per troppo tempo. Diciamo che non era proprio l’ideale. La galleria ha raggiunto e superato l’obiettivo di 25.000 dollari necessari per adeguare il luogo al suo reale potenziale.

La libreria Iconoclast di Ketchum

3. “Una città non è una vera città senza una libreria. Può dirsi una città, ma senza una libreria non ha un’anima.” Neil Gaiman non avrebbe potuto esprimere meglio il concetto. La libreria Iconoclast di Ketchum (Idaho) aveva servito la comunità per oltre 20 anni, ma, con un debito di circa 85.000 dollari, era di fronte allo sfratto e, quindi, alla chiusura. Un rapido giro di frusta su Indiegogo, 362 donazioni e la libreria è stata in grado di pagare i debitori e continuare a portare avanti il proprio lavoro per gli anni a venire.

1105410

4. Erette subito dopo la seconda guerra mondiale, 156.000 case prefabbricate (pensate a una casa venduta da IKEA) sono state messe nelle periferie di tutto il Regno Unito per accogliere il ritorno degli uomini dal fronte e le loro famiglie. Oggi ne sono rimaste solo poche centinaia, e la storica Elisabeth Blanchet è riuscito a ottenerne circa 20 destinate alla demolizione…e cosa ci avrà fatto? No, non ci è andata a vivere con la sua famiglia ma le ha trasformate in un museo che doveva restare aperto solo per un week-end nel mese di settembre. Grazie ad una campagna di crowdfunding di successo, le sue porte prefabbricate sono invece ancora aperte!

Coney Island Mermaid Parade

5. Nel 2012, il devastante uragano Sandy ha fatto gravi danni in tutta la costa orientale degli Stati Uniti, lasciando solo distruzione nel suo percorso. Tra le vittime anche la Coney Island Mermaid Parade, una sfilata che da 30 anni aveva portato gli abitanti di tutti e cinque i distretti di New York in strada. Tuttavia, i finanziatori principali hanno avuto gravi danni dall’uragano e la trentunesima edizione era a rischio… ma lo spettacolo deve andare avant e i newyorkesi hanno finanziato la campagna su Kickstarter con oltre 100.000 dollari.



		

I 5 progetti di crowdfunding più finanziati del 2014

Dopo i cinque progetti più stravaganti vi proponiamo i più finanziati del 2014! Giusto per essere chiari: non parliamo di migliai di euro ma di milioni. Il 2014 è stato un grande anno per il crowdfunding. I due siti internazionali più popolari, Kickstarter e Indiegogo, hanno goduto di un aumento del 1.000% dei fondi raccolti nel corso degli ultimi due anni ed entrambi hanno superato i propri record di raccolta nel 2014. Nel nostro piccolo vorremmo che anche la Toscana raggiunga dei buoni risultati!…nel frattempo ecco i progetti che hanno contribuito maggiormente a questo record.

Coolest Cooler

1. Il frigorifero da gite fuori porta Coolest Cooler è a tutti gli effetti un frigorifero 2.0: oltre alla sua funzione principale integra un frullatore, un altoparlante bluetooth impermeabile e un caricatore USB. E che fa anche il caffé? No, ma in aggiunta produce cubetti di ghiaccio! Soldi raccolti: 13.285.226 milioni di dollari.

Pebble

2. Prima ancora di trovare nei negozi iWatch di Apple, in uscita il prossimo 9 marzo, Pebble, lo smartwatch di Pebble Technology, non ha perso tempo e ha raccolto 8 milioni di dollari solo nella prima settimana di progetto, aggiudicandosi alla fine della campagna 10.266.845 milioni di dollari.

OUYA

3. Se pensate che la battaglia tra la console migliore si esaurisca nella sfida tra Playstation 4 e Xbox One vi sbagliate! La piattaforma OUYA integra TV, videogiochi, contenuti mutlimediali e un bellissimo design, senza contare che ha un prezzo molto più accessibile. Che dire! 8.596.474 milioni di dollari raccolti sono un gran bel biglietto da visita.

Exploding-Kittens

4. La ludica fa da padrona anche al quarto posto, ma questa volta il digitale lascia spazio all’analogico con Exploding Kittens, gioco di carte con gattini, esplosioni, raggi laser e capre. Direi che gli elementi per divertirsi ci sono tutti! Anche questo progetto ha raccolo più di 8 milioni di dollari.

PonoMusic

5. Ne avete abbastanza di cambiare cuffie e lettore mp3 ogni anno? Volete sentire la vostra musica con una qualità superiore rispetto alla media? Questo progetto fa per voi! PonoMusic fornisce la migliore esperienza di ascolto possibile della vostra musica preferita, come amano dire gli inventori di questo lettore “PonoMusic è molto più di un negozio di musica ad alta risoluzione e un lettore; è un movimento di base per mantenere vivo il cuore della musica.” Milioni di dollari portati a casa: 6.225.354

I 5 progetti di crowdfunding più pazzi di sempre

Milioni di persone sono disposte a spendere sudati e onesti euro in campagne totalmente bizzarre. Chiaramente non stiamo parlando di campagne di utilità sociale o crowdfunding civico, queste esistono e ci auguriamo che chi le promuove non sprechi i proventi per feste sontuose o al tavolo della roulette, qui stiamo parlando di campagne assurde, più precisamente delle 5 campagne di crowdfunding più assurde di sempre. Non ci credete? Eccovi la lista!
SCHREIBER_PotatoStock_27092014_454_IMG_3419-1024x682

1. Al primo posto non poteva che esserci la Potato Salad di Zack Brown. Chiedeva 10 dollari per cucinare un’insalata di patate e ne ha ricevuti 55.492. Ma il giovane mette le mani avanti: ” Può darsi che non mi riesca molto bene, è la mia prima insalata di patate!”

kurt_braunohler-how-do-i-land

2. Forse non conoscete il comico Kurt Braunohler…eccovi un assaggio della sua ironia. Ha raccolto oltre 6.000 dollari per far scrivere da un aereo in cielo la battuta: “Come faccio ad atterrare?. Lui stesso ha dichiarato: “E’ una cosa così stupida! E io amo le cose stupide“, aggiungendo “sono eccitato che anche il popolo di Internet le ami!

06_gunprice3_941-705_resize

3. “Bug A Salt” è una campagna di IndieGoGo con un obiettivo di 15.000 dollari che ha portato, Lorenzo Maggiore, il suo creatore a raccoglierne ben 557.636! Tutti questi soldi per fare cosa? Semplice! Produrre un dispositivo per eliminare mosche e altri insetti fastidiosi nel modo più divertente e non tossico possibile: investirli con una sabbiatura di sale sparata da un’arma d’assalto.

s4bdja9fb4aorhvdxvmb

4. Senza dubbio una delle campagne piùintelligenti” mai lanciate su IndieGoGo. Jeffery Self, un videomaker di YouTube, si è rotto un dente nel 2011 ed è riuscito a  radunato 183 finanziatori al suo fianco per pagarsi l’assicurazione sanitaria che avrebbe coperto l’operazione. Se solo tutti coloro che hanno problemi dentali fossero a conoscenza di questo progetto l’ObamaCare non avrebbe senso di esistere.

photo-1024x768

5. Per ultimo un piccolo progetto che ha racimolato 528 dollari. Il fondatore di questo progetto ha scritto Un uomo saggio una volta disse, Da qualche parte in America, Miley Cyrus sta facendo twerking.‘” 20 persone lo hanno aiutato a raggiungere e superare il suo obiettivo di 300 dollari e si sono aggiudicate delle magliette, rinonimate all’occorrenza Twerking Miley Shirt. Indovinate cosa c’è stampato?