Il crowdfunding sociale e il progetto “Survivor Sisters”

7992322-3x2-940x627

Il crowdfunding sociale che guarda ai meno fortunati è sempre più diffuso. Oggi vi raccontiamo la storia di una bellissima campagna, a sostegno di due sorelle abusate dai genitori per circa 15 anni. Il padre è stato condannato a 48 anni di carcere e alla madre è stata data una condanna a 16 anni.

L’avvocato Helen Walsh, che conosce personalmente le vittime, è la promotrice di questo progetto. “Ho fatto quello che potevo e in moltissimi hanno riconosciuto l’importanza di sostenere questa campagna”, ha detto la professoressa Walsh.“Il crowdfunding è stato per me un modo di creare una comunità intorno a questo fatto drammatico”.

“Tutti noi abbiamo avuto la sensazione che avremmo potuto fare di più per evitarlo,” ha detto. “Molte persone in contatto con me vogliono sostenere ora questo progetto perché non sono riuscite a riconoscere che cosa stava accadendo in quel momento. Questa è un’opportunità per  mostrare il loro sostegno.”

La campagna si è resa necessaria in quanto i genitori hanno venduto la casa di famiglia per finanziare la loro difesa legale e non è quindi possibile chiedere direttamente a loro un risarcimento.

L’obiettivo di raccolta è stato fissato a 50.000 sterline che serviranno per la salute e l’istruzione delle due ragazze che, purtroppo, hanno problemi di salute piuttosto complessi.

Il crowdfunding può essere leva di sviluppo. Anche in Toscana!

VirgilioColoro che vogliono finanziare un progetto in Toscana hanno una nuova possibilità: il crowdfunding! Se siete alla ricerca di fondi, Mecenup può fare al caso vostro. L’importanza e le potenzialità di questa opportunità di raccolta fondi non può essere sottovalutata.

Oltre a fornire agli imprenditori, ai proprietari di piccole imprese e ai responsabili di progetti creativi un innovativo accesso ai fondi necessari, le piattaforme di crowdfunding offrono una serie di vantaggi ausiliari, tra cui opportunità di ricerca di mercato e di validazione del prodotto. Esse possono anche creare un primo gruppo di clienti, promotori e consumatori.

Il crowdfunding è fondamentalmente un mercato a due vie, con i progettisti da una parte e i finanziatori (a noi piace chiamarli mecenati) dall’altro. Coltivare un “ecosistema” è fondamentale per lo sviluppo di una piattaforma crowdfunding, in cui vi è un bacino di persone interessate a lanciare campagne e sufficienti donatori per finanziarle.

La sfida più grande per noi è quella di trovare progettisti che hanno familiarità con il crowdfunding o che sono disposti ad imparare come funziona.

La nostra piattaforma vuole essere un punto di incontro per tutti coloro che hanno idee per far crescere la nostra regione e offre la possibilità di lanciare campagne con ricompensa (reward model) che permette di raccogliere fondi da parte dei progettisti in cambio di una ricompensa verso coloro che hanno donato.

Seguite il nostro blog! Contattateci all’indirizzo info@mecenup.it se avete idee creative o progetti…e anche se volete semplicemente chiedere informazioni.

Esiste la “formula segreta” per un progetto di successo?

Uno degli ingredienti più importanti della ricetta per il successo in crowdfunding è la pagina del progetto. Non c’è motivo di spendere tempo, denaro e sforzi se la pagina non è costruita bene.

Il sito Crowdfund Productions ha studiato i primi dieci progetti più finanziati in ciascuna delle quindici cateCrowdfund-Productionsgorie di Kickstarter per determinare se hanno in comune una “formula segreta” che ha convinto i visitatori della pagina a diventare sostenitori.

È interessante notare che vi è una grande differenza tra le varie pagine. Ecco un breve riassunto di alcuni dei numeri più interessanti della ricerca:

  • Le ricompense con più successo erano di 5 dollari o meno per 11 campagne, mentre dodici progetti hanno ricevuto il maggior numero di sostenitori per premi di oltre $ 200.
  • Il numero di immagini nella descrizione del progetto oscilla da 0 a 144.
  • Mentre 39 campagne avevano meno di 1.000 parole nella descrizione, 17 campagne hanno superato le 3.000.
  • La lunghezza media dei video è di circa 3,5 minuti, tranne per la categoria film/video dove è di circa 5 minuti.

Come si nota dai risultati di questo studio, non vi è alcun “segreto” che trasforma i visitatori in sostenitori. Il vostro successo dipende in ultima analisi dalla richiesta per il prodotto e dall’efficacia della vostra strategia di marketing. Noi di Mecenup vi consigliamo di includere le seguenti informazioni nella vostra pagina:

  • Titolo: breve e facile da ricordare e che include la parola chiave principale.
  • Video: una lunghezza che va da 2,30 miniti ai 3,30.
  • Includere nella descrizione a chi è rivolto il progetto, cioè chi può beneficiarne.
  • La storia dietro il tuo prodotto o l’idea.
  • Quando sostenitori riceveranno la loro ricompensa.
  • Spiegare perché avete bisogno del crowdfunding.
  • Come si intende utilizzare il denaro.
  • Descrizioni le ricompense con immagini.
  • Invitare sempre all’azione nel video e nella descrizione.

Naturalmente, ogni progetto ed ogni categoria è unica. Non abbiate paura di mostrare il vostro entusiasmo e cercate di rendere i vostri sostenitori parte del team: chiedere il loro parere in merito allo sviluppo del progetto e fateli essere fieri dei risultati.